Newsletter

Pensieri e sentimenti di un pellegrinaggio ...

Da pochi giorni sono tornata da un pellegrinaggio a Manduria, nel Getsemani Santo di Maria...

Per me questa non è stata la prima volta ma come il primo giorno in cui andai, quasi sei anni fa, ho rivissuto nel mio cuore tante emozioni.

Durante il lungo viaggio di andata, prima di arrivare in questo luogo benedetto, l'ansia cresce e aumenta sempre di più il fremito dell'attesa, quella voglia di riabbracciare il cuore della  Mamma Celeste, di stare lì in silenzio, cuore a cuore con Gesù e Maria, di baciare ancora quella terra che Dio ha reso santa per mezzo della Vergine dell' Eucarestia attraverso la Sua costante presenza...

Tutto ciò si raddoppia quando sto per entrare, l'ansia e l'attesa danno spazio al cuore che con gioia inizia a far festa e una volta entrata inizia a battere forte forte e gli occhi brillano perchè finalmente la mia anima può riposare nell’Amore dei dolcissimi Cuori...

Nel silenzio e nella pace che questo luogo offre posso contemplare il dolce sguardo di Maria che mi rapisce l'anima e parla ad essa svelandomi tutto il Suo amore di Mamma... Sento crescere sempre più il desiderio di ricambiare questo amore, di offrirmi a Lei, di stare con Lei, e dopo tanto affanno, tutto svanisce, ogni fatica, ogni pensiero, ogni peso, ogni dolore si trasforma in pace e serenità... Mi basta questo e niente di più!

È come se avessi trovato il motivo, lo scopo della mia esistenza e questo mi riempie interamente e pregando, contemplando il dolce Cuore di Maria sono pronta a dire: “Eccomi mia Signora, sono tua!”.

In quel momento il cuore potrebbe cessare di battere, non m’ importerebbe nulla...

Da quando la mia anima è stata rapita da tanta bellezza oggi sento la necessità di andare più spesso e rimanere con Gesù e Maria nella Celeste Verdura...

Tutto ciò che mi circonda profuma d’eternità, il tempo sembra fermarsi e un giorno trascorso alla Celeste Verdura ne vale 10 della vita di tutti i giorni dove il tempo passa veloce…

Il momento più toccante è quando è arrivato il giorno della partenza, il dovermi staccare dalle braccia della Mamma.. Ma Ella prontamente mi viene in aiuto infondendomi nel cuore tanta pace e consolazione e certa della sua protezione e del Suo Amore affronto il viaggio di ritorno.

Nonostante la nostalgia che provo, sento dentro di me tanta forza per vivere la vita quotidiana, per affrontare le difficoltà ed un’immensa voglia di testimoniare il Suo Amore agli altri illuminata dalla luce della preghiera perché questo stato di grazia non si spenga ...

Purtroppo non so se è possibile riuscire a comprendere con queste semplici parole tutto ciò che sento dentro ma spero che un giorno la Madonna possa far sperimentare tutto questo a chi ancora non ha conosciuto il Suo Amore.

La Vergine dell'Eucaristia ci benedica tutti...

"Santissimi Cuori uniti e trionfanti di Gesù e Maria, fate bruciare la fiamma del Vostro Amore, nel nostro cuore"